Pubblicato: 28-05-2013

Sonic Youth, allo studio l'ipotesi di un archivio live


Concerti di bands rock

Notizie sulle bands rock

Lives e festivals

Live e festival di musica

Date e concerti

Nuovo album della band

Banner e locandine o lacandina dei concerti

Rock bands: rock, metal, indie, alternative, punk, hardcore, new wave, pop, stoner, blues


Nonostante la band, salvo rettifiche fatte pervenire dai diretti interessati, sia - se non del tutto sciolta - per lo meno in stato di animazione sospesa dal 16 novembre del 2011, giorno che vide il gruppo (gi spaccato dal divorzio dei due fondatori Thurston Moore e Kin Gordon) salire su un palco per l'ultima volta, ferve il lavoro sul catalogo dei Sonic Youth: dopo la pubblicazione, programmata per la fine di questa settimana, di un live d'annata registrato allo Smart Bar di Chicago nel 1985, potrebbero affiorare presto altri documenti raccolti nel corso degli anni dalla band di "Daydream nation". Lo ha rivelato il chitarrista Lee Ranaldo a The Quietus, specificando come - accanto alle pubblicazioni ufficiali - non sarebbe da escludere l'istituzione di un archivio che documenti l'evoluzione del gruppo nel corso degli anni.

"Abbiamo tonnellate di nastri, al momento stiamo digitalizzando tutto quello che abbiamo registrato negli ultimi anni con l'idea di creare un archivio definitivo: un lavoro difficile, ma ne stiamo venendo a capo", ha spiegato Ranaldo: "Abbiamo sempre pensato che fosse un'ottima idea pubblicare le canzoni nelle varie fasi di elaborazione, specialmente quelle cambiate molto dalla prima concezione all'incisione definitiva su disco. Tante canzoni abbiamo iniziato a suonarle dal vivo prima di registrarle su disco: l'idea quella di rendere pubbliche tante istantanee di quello che la canzone diventata seguendo questo percorso".



"Un'altra buona idea potrebbe essere quella di presentare i live set completi suddivisi per periodo: quelli di 'Daydream nation', di 'Washing machine', di 'Sister', di 'The eternal' e via dicendo", ha proseguito Ranaldo, al quale ha fatto eco il tecnico del suono Aaron Mullan, che sta affiancando il chitarrista nei lavori di mastering: "Questo archivio dovrebbe offrire una serie di ricerche orientate per criteri precisi: l'idea quella di offrire registrazioni inedite di performance straordinarie, non di fare luce negli angoli pi oscuri del repertorio dei Sonic Youth per gli appassionati pi fedeli. Quello che vogliamo catturare l'attenzione anche del pubblico generalista: l'impresa, lo sappiamo, non facile, ma sono sicuro che il live dell''85 a Chicago abbia tutte le carte in regola per farlo".


(Articolo tratto dal sito: rockol.it del 04 mar 2013)