Pubblicato: 28-06-2013

Editors: 'Il nuovo album finito. Ci sono voluti 4 anni'


Concerti di bands rock

Notizie sulle bands rock

Lives e festivals

Live e festival di musica

Date e concerti

Nuovo album della band

Banner e locandine o lacandina dei concerti

Rock bands: rock, metal, indie, alternative, punk, hardcore, new wave, pop, stoner, blues


Gli Editors hanno concluso i lavori al loro nuovo album. A darne notizia stato il frontman della formazione, Tom Smith, con un tweet pubblicato alcuni giorni fa sulla proprio pagina ufficiale. L'artista di Northampton infatti, che solito utilizzare Twitter in modo piuttosto assiduo per ragguagliare i fan sui progetti della sua band, lo scorso 1 aprile ha scritto in bacheca: "L'album numero 4 degli Editors entra nell'ultima settimana di mixaggio".
Una settimana dopo (l'8 aprile), arrivato puntuale l'annuncio: "Il disco stato martirizzato oggi. E' finito. Fatto" e, subito dopo "Ci sono voluti solo 4 anni".
Nei giorni successivi invece a lanciare qualche criptico messaggio son state le numerose immagini postate dall'artista, tutte riportanti brevi frasi, con tutta probabilit estratte dai testi dei nuovi brani.

Il quintette britannico, attivo dal 2002, era disocgraficamente fermo da "In this light on this evening" e gi lo scorso dicembre, in merito al nuovo album aveva dichiarato: "E' da parecchio che proviamo le nuove canzoni. Abbiamo trascorso gi un paio di mesi chiusi in una stanza a suonare tutti assieme. E' un disco diretto, lineare, specialmente se confrontato con il precedente che per noi era sperimentale. Sono orgoglioso di quel disco ma non lo rifarei".

Sempre nel corso del 2012, gli Editors hanno inoltre dovuto affrontare l'allontanamento del chitarrista Chris Urbanowicz, nella line-up dalle fondazione. Justin Lockey e Eliott Williams sono stati assunti come nuovi elementi.




La band attesa dal vivo nel nostro Paese in occasione della seconda edizione dell'A Perfect Day Festival, atteso per il prossimo 1 settembre a Villafranca di Verona. Il cartellone prevede anche gli XX.


(Articolo tratto dal sito: rockol.it del 12 apr 2013)